Emiliano Zenodocchio

Flute

 

Io considero IMO una famiglia, una delle esperienze più motivanti. Infatti mi è possibile ricordare concerti stupendi ed esperienze umane basate sull’ onestà sulla franchezza, sulla sfida. Per continuare a credere oltre ogni limite che imparare é il naturale processo per non chiudersi dentro le nostre modeste menti. Inoltre ho incontrato amici molto sensibili con IMO e ho capito valori che ho fatto miei. Assorbire il prossimo e lasciarlo andare è stata una lezione unica che sto cercando di modellare su di me. Infatti fare musica con rispetto significa amare il pubblico che l’ascolta. Il vero fruitore del processo artistico, sempre e comunque il più importante , l’unico che alla fine può rendere il mondo un posto migliore per se stesso e per le prossime generazioni. Sono orgoglioso di suonare con i miei colleghi di IMO.

Leave a Reply